logo Successe Oggi
Google

Ricerca personalizzata

 
 

 

Scegli la data:

GG

MM

ID Bio / Evento:

 
 

 

 

 

Non voglio "dimenticar" mai più i Compleanni dei miei amici, le Ricorrenze importanti, i miei AnniVersari !!!

 

 
 
 

OGGI NACQUE

7 marzo: Alessandro Manzoni, Anna Magnani

Alessandro Manzoni

ID: 357

anniversario semplice

Alessandro Manzoni

Alessandro Francesco Tommaso Manzoni

07 marzo 1785

Milano - Italia

Fu un giovedì di 229 anni fa.

---

Scomparve il

22 maggio 1873

Milano - Italia

Aveva 88 anni.

---

(A cura di A. Fleres)

indici

Scrittore e poeta.
Figlio d'arte, dato che la mamma Giulia Beccaria, ma soprattutto il nonno materno, il marchese Cesare Beccaria, possedevano note qualità letterarie (il nonno scrisse il famoso trattato contro tortura e pena di morte "Dei delitti e delle pene"). All'età di sette anni, i suoi genitori si separarono (forse il vero padre di Alessandro Manzoni non fuil conte don Pietro Manzoni, ma, probabilmente, Giovanni Verri), la mamma andò a vivere in Francia con il ricco Carlo Imbonati e il piccolo Alessandro iniziò la carriera di studente in giro per vari istituti religiosi. Pur non comprendendo il rigore del collegio (vedi uno dei primi poemetti "Del trionfo della libertà"), gli studi classici gli permisero di conoscere e amare autori come Vincenzo Monti, Giuseppe Parini, Ugo Foscolo, Vittorio Alfieri ai quali si sipirò nei suoi primi lavori (per es "Autoritratto" del 1801). Intorno al 1801 tornò alla casa paterna (di Don Pietro) ed iniziò una vita mondana (e un po' roccambolesca) un po' a Milano e un po' a Venezia, anche se non tralasciò i suoi studi di stampo illuministico. Poi, nel 1805, alla morte di Carlo Imbonati, la madre tornò in italia (per la sepoltura del compagno) e, quando ripartì, portò con se il figlio Alessandro a Parigi. Nella Capitale francese ebbe l'oportunità di conoscere molti altri letterati e intellettuali, oltre che ritrovare l'affetto materno. Dopo il matrimonio con Enrichetta Blondel (dalla quale ebbe nove figli) celebrato nel 1808 a Milano e successiva conversione (di entrambe) al cattolicesimo, iniziò il periodo più fecondo delle opere di Alessandro Manzoni. Ricordiamo gli "Inni sacri" scritti tra il 1812 e il 1822, le tragedie " Il Conte di Carmagnola" del 1816 e "Adelchi" del 1822, la famosa ode "@p@Il cinque maggio@@" dedicata a Napoleone Bonaparte, il romanzo " I promessi sposi" del 1842 (prima pubblicazione del 1823 con il nome di "Fermo e Lucia"), e molti trattati di storiografia, filosofia, linguistica e molto altro. Dal 1833, la sua vita prese una triste svolta dato che nel giro di 40 anni morirono la moglie Enrichetta, sette dei suoi figli e la seconda moglie Teresa Borri. Da allora condusse una vita schiva apparendo in pubblico il meno possibile. Nel 1860 fu nominato, dal re Vittorio Emanuele II, senatore del Regno d'Italia. Negli ultimi anni della sua vita ebbe l'amicizia di molti personaggi illustri come Camillo Benso, Giuseppe Garibald, Giuseppe Mazzini e Giuseppe Verdi (che l'anno dopo la sua morte compose la famosa "Messa da Requiem" in suo ricordo) e molti altri. Il 28 aprile 1873 morì l'amato figlio Pier Luigi. Fu il colpo finale: non riuscì a ristabilirsi dai postumi di una recente caduta con trauma cranico, si ammalò di meningite e, rapidamente, il 22 maggio 1873, morì.

 
Anna Magnani

ID: 356

anniversario semplice

Anna Magnani

07 marzo 1908

Roma - Italia

Fu un sabato di 106 anni fa.

---

Scomparve il

26 settembre 1973

Roma - Italia

Aveva 65 anni.

---

(A cura di A. Fleres)

indici

Attrice
Poco dopo la sua nascita, la mamma Marina Magnani si trasferì ad Alessandria d'Egitto dove sposò un facoltoso uomo d'affari (il vero papà di Anna Magnani, un certo Del Duce, rimase ignoto all'anagrafe della figlia). Anna fu affidata alle cure della nonna materna e così, arrivata l'età scolare, iniziò a studiare presso un collegio di suore. Crescendo iniziò a studiare pianoforte ed infine si iscrisse alla Accademia Nazionale di Arte Drammatica (che a quel tempo si chiamava scuola di recitazione Eleonora Duse presso l'accademia di Santa Cecilia). Dopo aver studiato recitazione, nel 1929 iniziò la sua carriera d'attrice con una compagnia teatrale (Vergani - Cimara), per passare poi alla rivista con Totò (Antonio De Curtis) ed altri. Nel 1934 esordì nel cinema con" La cieca di Sorrento" di Nunzio Malasomma (anche se, precedentemente aveva già avuto qualche piccola parte marginale in altre pellicole). Nel 1941, con il film "Teresa Venerdì" di Federico Fellini, riuscì ad imporre al grande pubblico la sua fiera personalità interpretando un ruolo di primo piano. Da allora innumerevoli furono i successi nel cinema dove lavorò con i più grandi registi e attori (per es. Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini, Visconti, Rossellini) ed anche in spettacoli teatrali dove lavorò con Totò (Antonio De Curtis), Ave Ninchi, Gino Cervi e moltissimi altri. Oltre a cinema e teatro, Anna Magnai lavorò anche per la TV con diversi film TV di Alfredo Riannetti (tutti tra il 1971 e il 1973, "La sciantosa", "1943: un incontro", "L'automobile" e "...correva l'anno di grazia 1870"). Vinse parecchi premi: il primo fu un Nastro d'argento vinto nel 1945 con il film "Roma città aperta" di Roberto Rossellini, a cui seguì il premio a Venezia, nel 1947, come migliore attrice con il film "L'onorevole Angelina" di Luigi Zampa. Poi altri Nastro d'argento, un paio di David di Donatello e un Oscar con "La rosa tatuata" di Daniel Mann del 1956 (Anna Magnani fu la prima attrice italiana a vincere l'Oscar). Eebbe comunque, nella sua carriera, molti altri riconoscimenti. Si spense prematuramente a causa di un tumore al pancreas.

 
 
 
 

OGGI SCOMPARVE

7 marzo: Imperatore Antonino Pio, Antonio Fogazzaro, Stanley Kubrick

Imperatore Antonino Pio

ID: 579

anniversario semplice

Imperatore Antonino Pio

Tito Aurelio Fulvo Boionio Arrio Antonino Pio

07 marzo 161

Lorium, Etruria - Italia

Fu un giovedì di 1853 anni fa.

Aveva 75 anni.

---

Nacque il

19 settembre 86

Lanuvio, Roma - Italia

---

(A cura di R. Zucaro)

indici

Imperatore romano
Divenne imperatore e regnò dal 138 al 161. Fu uno dei cosiddetti buoni imperatori. Antonino Pio visse il periodo d'oro dell'impero romano. Antonino Pio fu adottato dall'Imperatore Adriano nel 138 e, come d'accordo, adottò a sua volta l'Imperatore Marco Aurelio (suo successore all'impero) e Lucio Vero. Divenuto imperatore, impersonò il ruolo del sovrano buono; diede di sé l'immagine di un imperatore che si occupava delle esigenze altrui. Rispettoso delle riforme politiche tradizionali, fu un notevole amministratore della politica economica dell'impero; seguì le linee dell'Imperatore Adriano nella gestione giuridica dell'impero; attuò un riconoscimento giuridico nella distinzione tra le classi superiori e le altre, riorganizzando le pene previste. Per quanto riguarda la politica estera, le operazioni militari più importanti furono quelle in Britannia, dove costruì un vallo più a Nord di quello dell'Imperatore Adriano; in Egitto, in Mauretania e in Dacia per sopprimere delle sommosse. Dopo un governo sereno, Antonino Pio morì nel 161, lasciando l'impero a un livello molto alto. Gli succedette l'Imperatore Marco Aurelio, che governò insieme a Lucio Vero.

 
Antonio Fogazzaro

ID: 380

anniversario semplice

Antonio Fogazzaro

07 marzo 1911

Vicenza - Italia

Fu un martedì di 103 anni fa.

Aveva 69 anni.

---

Nacque il

25 marzo 1842

Vicenza - Italia

---

(A cura di L. Fleres)

indici

Scrittore, poeta.
Nacque da una famiglia dai forti sentimenti religiosi e patriottici, da cui ricevette un'educazione cattolica. Si laureò in legge all'università di Torino, ma nel 1869 abbandonò la professione di avvocato e tornò a Vicenza per dedicarsi all'attività letteraria. I luoghi della terra natia fecero da sfondo per molti dei suoi romanzi. Fu un fervente cattolico, ma, particolarmente sensibile al problema del rinnovamento della chiesa, aderì alla corrente del modernismo che si proponeva di conciliare scienza e fede e di adeguare il cattolicesimo alla società moderna. Il suo primo romanzo fu "Malombra" (1881), in cui la protagonista giunse alla follia credendo di essere la reincarnazione di una sua antenata morta per espiare una colpa d'amore. Il capolavoro del Fogazzaro, il suo romanzo più letto e più conosciuto, fu "Piccolo mondo antico" (1895), collocato in un piccolo mondo di provincia caro all'autore, in epoca risorgimentale. I due protagonisti del romanzo, Franco e Luisa, pur amandosi, vissero con ideali diversi: lui cristiano fervente, lei razionalista e scettica e molto lontana dalla fede. Il contrasto fra i due coniugi aumentò dopo la morte della figlia; mentre Franco riuscì a reagire al dolore cercando conforto nella fede, Luisa entrò in uno stato di disperazione e depressione. La stessa osservanza cattolica del Fogazzaro fu messa in discussione dopo la pubblicazione del romanzo. Anche le opere successive "Piccolo mondo moderno" (1900), "Il santo" (1905) e "Leila"(1910), la sua ultima opera, espressero bene le ambiguità che emergevano dalla crisi dei valori morali nella borghesia italiana. In particolare con il romanzo "Il santo" l'autore incitò una modernizzazione della Chiesa ed un rinnovamento spirituale; per questo motivo, dopo la reazione di papa Pio X, fu messo all'indice da parte della Chiesa che rifiutava fortemente quelle teorie. L'autore si sottomise alla volontà ecclesiastica e non autorizzò altre ristampe del libro. Fogazzaro morì il 7 marzo del 1911.

 
Stanley Kubrick

ID: 282

anniversario semplice

Stanley Kubrick

07 marzo 1999

Harpender - Inghilterra

Fu una domenica di 15 anni fa.

Aveva 71 anni.

---

Nacque il

26 luglio 1928

New York - Stati uniti d'America

---

(A cura di R. Zucaro)

link esterno
indici

Regista, sceneggiatore, produttore cinematografico
Kubrick nacque nel quartiere newyorkese del Bronx da genitori ebrei. Il padre fu un medico austriaco che emigrò a New York alla fine della Prima Guerra Mondiale. Quando era bambino, Kubrick si appassionò ai miti dell'antica Grecia e alle fiabe nordiche, ma le vere passioni che coltivò per il resto della vita furono il gioco degli scacchi e la musica jazz. Prima di iniziare ad occuparsi di cinema, sbarcava il lunario grazie alle vittorie ottenute nelle gare di scacchi e suonado la batteria. Ricevette la prima macchina fotografica in regalo e, dopo il conseguimento faticoso del diploma, cominciò a lavorare come fotografo per la rivista Look. Cominciò a crescere la sua passione per il cinema e ciò si notava dal fatto che passava molte sere a settimana al Museo di Arte Moderna di New York a guardare vecchi film. Quattro anni dopo essere stato assunto al giornale, decise che si sarebbe dedicato anche al cinema. Nel 1949 diresse il cortometraggio "Day of the Fight", autoprodotto. Lasciò così definitivamente il lavoro alla rivista Look ed iniziò la carriera di regista, producendo il primo lungometraggio nel 1953: "Paura e desiderio", attualmente quasi introvabile. I suoi successi che più si ricordano sono "Rapina a mano armata" del 1956, "Lolita" del 1962, dove si servì della collaborazione dell'autore dell'omonimo romanzo Vladimir Nabokov, "Il dottor Stranamore" del 1963, "2001: Odissea nello spazio" del 1968, con cui vinse l'Oscar per gli effetti speciali. Alcuni sostenitori della teoria del complotto che non credono nel viaggio sulla Luna credono sia stato Kubrick a realizzarlo, data la sua grande capacità nell'utilizzo degli effetti speciali. Nel 1971 Kubrick scrisse, diresse e produsse "Arancia meccanica", tratto dall'omonimo romanzo di Anthony Burgess. Nonostante le censure negli Stati Uniti e in altri paesi europei il film ottenne un enorme successo. Nel 1980 Kubrick diresse "Shining", tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King. Nel 1987 diresse "Full Metal Jacket", film di guerra sul Vietnam. L'ultimo di Kubrick risalì al '99 e fu "Eyes Wide Shut". Morì prima dell'uscita sulle sale.

 
 
 
 

Legenda Anniversari

= Cento anni o multipli
= Cinquanta anni o multipli
= Dieci anni o multipli
= Cinque anni o multipli
= Altro

Esempio anni trascorsi:

= 100 - 200 - 400 - 600
= 50 - 150 - 450 - 1050
= 10 - 20 - 40 - 60 - 130
= 5 - 15 - 75 - 395
= 3 - 7 - 86 - 1211

 

NOMI, ONOMASTICI E PATRONI

7 marzo: Perpetua, Felicita

Perpetua

(A cura di L. Fleres)

 

indici

Vuol dire:

 

Felicita

(A cura di L. Fleres)

 

indici

Vuol dire:

 

Collabora con la redazione di successeoggi.it

Segnalaci il patrono della tua città! Scrivici (contatti).

 

OGGI ZODIACO

PESCI

(dal 20 febbraio al 20 marzo), il dodicesimo e ultimo segno dello zodiaco. I pesci sono un segno d'acqua di posizione mobile, femminile e dominato dai pianeti giove e nettuno. Giove prese il nome dal governatore dell'olimpo di tutti gli Dei, mentre nettuno lo prese dal fratello di Giove, Dio del misticismo e della veggenza.

PESCI
 

Ma cosa sarà mai successo il 6 dicembre ???

Vai alla pagina del 6 dicembre...!

Successe oggi. it

 
 
 
 
 
 
 

 

SUCCESSE OGGI

Almanacco di avvenimenti della società, della storia e dello sport. Biografie di personaggi storici, del mondo dello spettacolo e dello sport. Giochi ed altre rubriche.

Prima Pagina - Login / Logout - Area Utente - L'Altroieri - Ieri - Oggi - Domani - Dopodomani - Indici - Contatti - Tutto - Giochi on Line - Modi di Dire - Frasi "Mitiche"

 

AVVISO IMPORTANTE!

Il copyright inteso come salvaguardia del diritto d'autore su tutto il materiale che in questo sito web puoi trovare, è tutelato dalle leggi vigenti internazionali.
Per questo motivo è assolutamnete vietato appropriarsi dei contenuti qui pubblicati (testi, giochi ed altro).

Riservati tutti i diritti © 2003 - 2014