logo Successe Oggi
Google

Ricerca personalizzata

 
 

 

Scegli la data:

GG

MM

ID Bio / Evento:

 
 

 

 

 

Non voglio "dimenticar" mai più i Compleanni dei miei amici, le Ricorrenze importanti, i miei AnniVersari !!!

 

 
 
 

OGGI NACQUE

2 giugno: Marchese De Sade, Papa Pio X

Marchese De Sade

ID: 190

anniversario semplice

Marchese De Sade

Donatien Alphonse François De Sade

02 giugno 1740

Parigi - Francia

Fu un giovedì di 274 anni fa.

---

Scomparve il

02 dicembre 1814

Charenton - Francia

Aveva 74 anni.

---

(A cura di A. Fleres)

indici

Scrittore.
Da giovanissimo intraprese la carriera militare, partecipando in seguito alla guerra dei Sette anni contro la Prussia. Nel 1763 si congedò e, poco dopo si sposò, per volontà dalla sua aristocratica famiglia, con Renee Pelagie de Montreuil, giovinetta di ricchissima famiglia. Ma il giovane De Sade amava la vita libertina e non nascondeva le sue stravaganze sessuali, tanto da essere più volte rinchiuso in carcere ed in manicomio proprio a causa di quelle estreme e , talvolte orrende, bizzarrie. Fu proprio in carcere, nel 1785 che scrisse Le 120 giornate di Sodoma e quindi Justine nel 1787. Passò trenta anni della sua vita in prigione ove scrisse molti altri trattati e romanzi (tra cui I crimini dell'amore del 1800), fu anche condannato a morte più volte, ma sempre riuscì a scamparla. Morì nel 1814 nella miseria di un manicomio. Le sue opere furono riconsiderate soltanto nel secolo successivo.

 
Papa Pio X

ID: 191

anniversario semplice

Papa Pio X

Giuseppe Melchiorre Sarto

02 giugno 1835

Riese, Treviso - Italia

Fu un giovedì di 179 anni fa.

---

Scomparve il

20 agosto 1914

Città del Vaticano

Aveva 79 anni.

---

(A cura di L. Fleres)

link esterno
indici

Papa della Chiesa Cattolica.
Nacque, econdo di dieci figli, in una modesta famiglia. Nel 1850, grazie all'interessamento del cardinale Jacopo Monico, patriarca di Venezia, potè entrare nel seminario di Padova e nel 1858 fu ordinato sacerdote, diventando cappellano di Tombolo, villaggio agricolo nei pressi di Treviso, quindi parroco di Salzano e canonico della cattedrale di Treviso. Nel 1884 fu eletto vescovo di Mantova e successivamente, nel 1893 fu eletto cardinale e patriarca di Venezia. Si occupò della formazione dei sacerdoti e dei seminari che si trovavano in condizioni di povertà. Il 9 agosto 1903 fu eletto papa, come successore di Leone XIII. Fu un papa forte ma equilibrato e, ricordando sempre le sue origini popolari, fu semplice e umile e diversamente da molti dei suoi predecessori, non partecipò all'attività diplomatica della Santa Sede. Iniziò la riforma della legislazione ecclesiastica, scrisse il nuovo catechismo, ripristinò l'uso del canto gregoriano e volle che la comunione fosse ricevuta anche dai bambini, perché avessero una solida e indispensabile base per una buona vita cristiana. Rimase in carica per 11 anni. Morì poco tempo prima dell'inizio della prima guerra mondiale, il 20 agosto del 1914. Fu beatificato il 3 giugno 1951 e canonizzato il 29 maggio 1954, durante il pontificato di papa Pio XII. La festa in suo ricordo fu fissata al 21 agosto.

Speciale: Papi della Chiesa Cattolica

 
 
 
 

OGGI SCOMPARVE

2 giugno: Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Ungaretti, Rino Gaetano

Giuseppe Garibaldi

ID: 242

anniversario semplice

Giuseppe Garibaldi

02 giugno 1882

Isola di Caprera - Sardegna - Italia

Fu un giovedì di 132 anni fa.

Aveva 75 anni.

---

Nacque il

04 luglio 1807

Nizza - Francia

---

(A cura di L. Fleres)

link esterno
indici

Generale, condottiero e patriota.
Fu uno dei principali artefici dell'unità d'Italia e uno dei personaggi più popolari del Risorgimento italiano. Nacque da Domenico, di Chiavari, e Rosa Raimondi, di Loano. Il padre, capitano della marina mercantile sarda, avrebbe voluto che diventasse medico o che seguisse la carriera ecclesiastica, ma Giuseppe amava poco gli studi e preferiva la vita sul mare e i viaggi. A quindici anni iniziò la sua carriera marittima come mozzo. Durante uno dei suoi viaggi conobbe un affiliato della "Giovane Italia", la società segreta fondata da Giuseppe Mazzini e decise di iscriversi con il nome di Borel. Nel 1833, a Marsiglia, incontrò lo stesso Giuseppe Mazzini e da quel momento la causa patriotica fu al centro della sua vita. Condannato a morte dopo il fallimento dei moti rivoluzionari del 1834 in Piemonte, si rifugiò in America Latina dove combattè per l'indipendenza del Rio Grande dal Brasile e dell' Uruguay dall'Argentina. Qui avvenne l'incontro con Anita (Ana Maria de Jesus Ribeiro) che lasciò il marito per seguire Garibaldi con cui si sposò nel 1842. Anita e Giuseppe ebbero tre figli: Menotti, Teresita e Ricciotti. Nel 1841 formò la Legione Italiana e nacquero le leggendarie "camicie rosse". Garibaldi tornò come un eroe in Italia nel 1848, prese parte alla prima guerra d'indipendenza e alla difesa della Repubblica Romana dopo essere stato nominato generale comandante delle truppe della città. Dopo le prime vittorie sui francesi nel luglio del 1849, circondato dai nemici, fu costretto nuovamente ad espatriare. Durante la fuga Anita, gravemente malata, morì nelle valli di Comacchio. Nel 1854 Garibaldi tornò definitivamente in Italia e aderì alla Società Nazionale, filosabauda, assumendone la vicepresidenza. Allo scoppio della seconda guerra d'indipendenza, nel 1859, ottenne il comando di una divisione dell'esercito piemontese. Nell'aprile del 1860 organizzò la spedizione dei Mille finalizzata alla liberazione del Regno delle Due Sicilie dai Borboni: tra il maggio e l'agosto del 1860 i garibaldini riuscirono ad occupare tutta la Sicilia, raccogliendo lungo la strada migliaia di volontari, e vi instaurarono un governo provvisorio con Garibaldi dittatore in nome di Vittorio Emanuele II. Risalita la penisola, entrò vittoriosamenta a Napoli il 7 settembre 1860. Si ritirò quindi nell'isola di Caprera dove meditò la conquista di Roma, ma la liberazione della città, nel 1870, non vide la partecipazione delle camicie rosse. Nel 1880, dopo l'annullamento del matrimonio con la marchesina Giuseppina Raimondi, sposò Francesca Armosino dalla quale aveva avuto tre figli. Si spense il 2 giugno 1882 a Caprera dove si trova la sua tomba.

 
Giuseppe Ungaretti

ID: 120

anniversario semplice

Giuseppe Ungaretti

02 giugno 1970

Milano - Italia

Fu un martedì di 44 anni fa.

Aveva 82 anni.

---

Nacque il

08 febbraio 1888

Alessandria d'Egitto - Egitto

---

(A cura di R. Zucaro)

indici

Poeta
L'8 febbraio 1888 nacque ad Alessandria d'Egitto il grande poeta Giuseppe Ungaretti, da Antonio Ungaretti e Maria Lunardini, entrambi lucchesi. Nella città natale trascorse l'infanzia e i primi anni della giovinezza. La famiglia si era infatti trasferita in Africa per ragioni di lavoro. Suo padre, che lavorava come operaio alla costruzione del canale di Suez, morì in un incidente; la madre fu così costretta ad arrangiarsi e riuscì a mandare avanti la famiglia grazie ai guadagni di un piccolo negozio della periferia di Alessandria. Il giovane Ungaretti compì gli studi a Parigi, alla Sorbona, e si educò nel clima del Simbolismo francese della filosofia intuizionistica del Bergson. Ritornato in Italia entrò in contatto con l'ambiente della "Voce", fu interventista e combattente nella prima guerra mondiale. Dal 1936 al 1942 ricoprì la cattedra di letteratura italiana all'Università di San Paolo nel Brasile. Fu in seguito professore di letteratura italiana moderna e contemporanea all'Università di Roma. Morì nella notte tra l'1 e il 2 giugno 1970. Giuseppe Ungaretti è considerato il fondatore dell'ermetismo, corrente letteraria che si diffonde in Italia a partire dagli anni Venti e che sarà importante per la poesia italiana successiva. Le opere migliori dell' Ungaretti, "L'Allegria" e "Sentimento del tempo", sono una pietra miliare nella storia della nostra lirica novecentesca e l'approdo dei tentativi di rinnovamento operati dalle poetiche del primo Novecento. La voce di Ungaretti è certo fra le più valide e note della poesia contemporanea. Si può dire che l'ermetismo nacque con il suo "Porto Sepolto"(1916).

 
Rino Gaetano

ID: 492

anniversario semplice

Rino Gaetano

Salvatore Antonio Gaetano

02 giugno 1981

Roma - Italia

Fu un martedì di 33 anni fa.

Aveva 31 anni.

---

Nacque il

29 ottobre 1950

Crotone - Italia

---

(A cura di A. Fleres)

link esterno
indici

Cantautore.
Originario di Crotone, si trasferì a Roma giovanissimo, nel 1960. Frequentò le scuole medie e superiori prima in collegio (scuola Apostolica - seminario di Narni) e poi a Roma, all'istituto di ragioneria. Iniziò quindi alcuni lavoretti ma nel frattempo non mancò di coltivare la sua passione per il teatro (vivendo varie esperienze, tra cui un "Pinocchio" in versione musicale, ove Rino Gaetano interpretava la Volpe), e, sopratutto per la musica. Poi, un bel giorno, gli venne trovato un posto in banca. Ma a Rino piaceva cantare, e così fece un patto con suo padre: Se entro un anno non avesse concluso qualcosa di buono con la sua passione, sarebbe andato a lavorare in banca...
Divenuto nel frattempo molto amico di Antonello Venditti e Francesco De Gregori, si trovò, quasi per caso ma non troppo (notato da Sergio Bardotti e Vincenzo Micocci - etichetta discografica It), ad incidere canzoni. Il 45 giri del debutto fu "I love you Maryanna" del 1972 (dedicato alla sua nonna). Il primo LP fu "Ingresso libero" del 1974, ma il primo vero successo arrivò con "Il cielo è sempre più blu" del 1975 e poi con "Berta filava" del 1976. Seguirono altri successi come "Gianna" che arrivò terzo al festival di San Remo del 1978 (anche se Rino Gaetano avrebbe preferito presentarsi a quel festival con la canzone "Nuntereggaepiù" e non con "Giana" perché la riteneva troppo "facile") e molti altri (tra cui ricordiamo gli LP "Aida" del 1977 e "Nuntereggaepiù" del 1978). Del 1981 l'ultimo concerto, insieme a Riccardo Cocciante e i New Perigeo. Dell'anno precedente l'ultimo suo successo: "Io ci sto".
Scomparve prematuramente a causa di un incidente stradale, mentre rincasava, all'alba, sulla via Nomentana a Roma.
Molti furono i riconoscimenti sopratutto postumi. Album, cover, corti, spot pubblicitari ed altro. Nel 2007 fu trasmessa su Rai Uno una fiction sulla sua vita dal titolo "Rino Gaetano - Ma il cielo è sempre più blu", diretta da Marco Turco e interpretata da Claudio Santamaria (nel ruolo di Rino) e Ninetto Davoli.

 
 
 
 

OGGI NELLA STORIA

2 giugno: Fondata la Repubblica Italiana

Fondata la Repubblica Italiana

ID: 189

anniversario semplice

Fondata la Repubblica Italiana

02 giugno 1946

Roma - Italia

Fu una domenica di 68 anni fa.

(A cura di A. Fleres)

link esterno
indici

Repubblica Italiana.
Finita la seconda guerra mondiale, il 2 giugno 1946, a seguito del Referendum Istituzionale promosso per scegliere fra Monarchia e Repubblica, l'Italia divenne una Repubblica. In realtà, anche se il referendum fu svolto il 2 giugno 1946, la Repubblica Italiana ebbe ufficilmente inizio il 18 giugno 1946; ovvero quando la Corte di Cassazione (costituita da diciannove magistrati) sancì la vittoria della Repubblica sulla Monarchia con dodici voti a favore e sette contrari (votò contro pure il presidente della Corte Giuseppe Pagano). Tornando al Referendum, il 54,3% degli elettori scelse la Repubblica, con uno scarto di circa 2 milioni di voti. Fu la fine della Monarchia e l'esilio dei Savoia (anche se, l'allora Re d'Italia Umberto II aveva già lasciato il paese il 13 giugno 1946). Fu scelto un emblema per rappresentare il logo della repubblica caratterizzato da una stella, una ruota dentata, rami di ulivo e di quercia ossia: solidarietà, attività lavorativa, volontà di pace e dignità del popolo.

 
 
 
 

Legenda Anniversari

= Cento anni o multipli
= Cinquanta anni o multipli
= Dieci anni o multipli
= Cinque anni o multipli
= Altro

Esempio anni trascorsi:

= 100 - 200 - 400 - 600
= 50 - 150 - 450 - 1050
= 10 - 20 - 40 - 60 - 130
= 5 - 15 - 75 - 395
= 3 - 7 - 86 - 1211

 

NOMI, ONOMASTICI E PATRONI

2 giugno: Erasmo

Erasmo

(A cura di L. Fleres)

 

indici

Vuol dire:

 

Collabora con la redazione di successeoggi.it

Segnalaci il patrono della tua città! Scrivici (contatti).

 

OGGI ZODIACO

GEMELLI

(dal 21 maggio al 21 giugno), il terzo segno dello zodiaco. I gemelli sono un segno d'aria di posizione mobile, maschile e dominato dal pianeta mercurio. Mercurio prese il nome dal messaggero degli Dei, in grado di mettere in comunicazione Dei e uomini in terra.

GEMELLI
 

Ma cosa sarà mai successo il 2 novembre ???

Vai alla pagina del 2 novembre...!

Successe oggi. it

 
 
 
 
 
 
 

 

SUCCESSE OGGI

Almanacco di avvenimenti della società, della storia e dello sport. Biografie di personaggi storici, del mondo dello spettacolo e dello sport. Giochi ed altre rubriche.

Prima Pagina - Login / Logout - Area Utente - L'Altroieri - Ieri - Oggi - Domani - Dopodomani - Indici - Contatti - Tutto - Giochi on Line - Modi di Dire - Frasi "Mitiche"

 

AVVISO IMPORTANTE!

Il copyright inteso come salvaguardia del diritto d'autore su tutto il materiale che in questo sito web puoi trovare, è tutelato dalle leggi vigenti internazionali.
Per questo motivo è assolutamnete vietato appropriarsi dei contenuti qui pubblicati (testi, giochi ed altro).

Riservati tutti i diritti © 2003 - 2014